Porsche - 356 Super 90 - 1962

50.000 €
08/12/2018
Salva nei preferiti Preferito
DETTAGLI
Prezzo: 50.000 €
Inserzionista:  Privato
Condizione veicolo:  Usato
Chilometri:  30.000
Anno immatricolazione:  1962
Marca:  Porsche
Modello:  356 Super 90
Tipo di annuncio:  Vendo
Comune: Fermo
DESCRIZIONE
Porsche 356 Super 90, auto da corsa del 1962.Chilometraggio: 500 (da quando e stata ricostruita).Numero di telaio: 128951.Motore: 1600.Cambio: manuale.Colore: grigio.Interni: fondo spoglio.Acquistata nei Paesi Bassi due anni fa come compagna da abbinare ad una 356 Super 90 da strada, quest’auto da corsa T6 e ben conosciuta nei circoli Porsche, dopo la sua comparsa sui circuiti da corsa del Regno Unito negli anni ottanta, nelle mani di Trevor Messett. Egli acquistò la vettura nel 1976 e la tenne per oltre un decennio, esercitandola regolarmente su pista.Di recente ha preso parte solo ad un paio di “track day”, incluso uno sul leggendario circuito spagnolo di Jarama. Nonostante le cattive condizioni climatiche che hanno limitato la corsa a 12 giri, l’auto ha risposto stupendamente ed e andata benissimo!All'esterno:La carrozzeria color piombo e messa meravigliosamente in evidenza da strisce da corsa rosse e argento, un look magnificamente evocativo, che e stato ulteriormente migliorato dalla rimozione dei paraurti anteriore e posteriore e dal montaggio di cinghie in pelle per il cofano.Come auto da corsa, questo esemplare e dotato di coperchio per il motore, cofano e portiere in fibra di vetro. I finestrini in Perspex, inclusi parabrezza e lunotto, riducono ulteriormente il peso e l’intera carrozzeria e stata restaurata e verniciata appena prima che il venditore l’acquistasse due anni fa. Il colore attuale non e originale, essendo un grigio metallizzato moderno, e considerando che la vettura e uscita dalla fabbrica con una finitura non metallizzata.La carrozzeria e pulita e in ordine anche se, com’era prevedibile, le portiere in fibra di vetro sono più utili che belle. Esse hanno un profilo concavo anziche convesso, quindi non sono all’altezza degli standard Porsche di fabbrica, in termini di forma e di finitura. Come auto da corsa, ciò non ha disturbato il proprietario, il quale afferma che le portiere si aprono, si chiudono e si agganciano perfettamente.Le cromature intorno agli indicatori sono bucherellate, quindi dovrebbero essere smontate e ricromate.All’interno:L'interno e stato completamente spogliato e alleggerito. Una scocca di protezione per l’abitacolo, imbullonata, costruita appositamente e risalente agli anni ottanta, aggiunge un po’ di peso, ma irrobustisce ulteriormente la struttura e fornisce un elevato grado di sicurezza passiva, nel caso in cui il pilota fosse così sfortunato da essere a corto di talento in qualsiasi momento.L’ulteriore dotazione di sicurezza include un sedile da corsa moderno, con imbracatura di sicurezza a sei punti, interruttore esterno per staccare la batteria, estintore e serbatoio da corsa in alluminio, riempito in schiuma.Un volante originale Les Leston bordato di legno e accompagnato da strumenti di un periodo successivo e l’auto e stata interamente convertita ai 12 volt. Per un uso serio su pista, l’imbracatura di sicurezza e il sedile anatomico dovranno essere sostituiti, dato che la prima e datata e il secondo ha una piccola crepa.Sotto il veicolo:Sotto il coperchio in fibra di vetro si annida un motore Eric Studer da 1720 cc (il guru delle 365, anche conosciuto come “Studerman”, dopo la sua apparizione in un fumetto su Porsche Post nei tempi passati). Dotato di albero a camme da corsa, esso prende aria attraverso due carburatori Solex posti sotto tubi regolati e la emette tramite uno scarico che include un silenziatore centrale, per garantire che l’auto rispetti il limite di 90 dB di rumore sul circuito.Sono installati due radiatori dell’olio anteriori Carrera e la potenza arriva alle ruote tramite una trasmissione SC rinforzata e dotata di boccole solide. I dischi migliorati su tutto il veicolo garantiscono che l’arresto sia come l’andata. Le sospensioni sono rinforzate e abbassate su tutta l’auto, con montanti anteriori e posteriori e mozzi migliorati; l’intera unità e smorzata da ammortizzatori Koni.In altre parole, le specifiche meccaniche suonano come una lista dei desideri, senza compromessi, di un appassionato di Porsche. Il proprietario ci dice che: “L’auto parte tramite pulsante, frena e funziona benissimo e il motore ha corso solo 3 track day dopo la ricostruzione”. L’auto poggia su magnifici cerchi in lega Fuchs da 15”, di colore nero, che sono dotati di pneumatici semi-slick Pirelli. I cerchi potrebbero essere leggermente rinnovati per rimuovere qualche leggero segno e graffio ma, soprattutto, non sono piegati e sono centrati. Gli pneumatici hanno del battistrada ma sono induriti dal tempo e andrebbero sostituiti tutti e quattro.C’e una piccola perdita di olio dal cuscinetto principale, sulla parte anteriore dell’albero a gomiti. Sembra lieve, con solo un paio di gocce che cadono in una settimana e forse e solo una guarnizione secca che si gonfierà e tornerà alla sua dimensione originale con un uso più regolare, risolvendo il problema senza ulteriori interventi.Dedicando solo poco tempo e poco sforzo a sistemare questa breve lista di cose da fare, non dovrete fare altro che uscire e godervi questo motore che romba meravigliosamente.Punti salienti della storia:Dato che e un’auto ben nota, c’e un’ampia storia dell’epoca disponibile, incluso un articolo dettagliato del 1990 in cui il leggendario pilota da corsa e giornalista automobilistico Tony Dron fa fare un provino alla Porsche per la rivista Thoroughbred and Classic Cars.Il veicolo può essere visionato e ritirato a Madrid, Spagna. Le offerte non includono trasporto o esportazione. Il veicolo e usato. Si consiglia di visionare il veicolo prima di fare offerte, per evitare spiacevoli delusioni. Per visionare l'auto su appuntamento o per ricevere maggiori informazioni, si prega di contattare Catawiki.
Attiva un alert

e ricevi gli ultimi annunci per:

Fermo:
Auto

Annunci gratuiti a Fermo